La bella coppia del Cioccolato, Villa & Stacchezzini

Sono con Gilberto Mora, presidente di Compagnia del Cioccolato, quando incontro Massimo Villa e Carola Stacchezzini nel loro laboratorio a Faenza.

Le poche macchine visibili sono piccole, ciò dimostra che il loro lavoro è veramente di stampo artigianale e manuale, nonostante la produzione aziendale si rivolga soprattutto per conto terzi.

 

Carola nello show room di Faenza

 

Massimo, piemontese di origine, si è costruito una importante base esperienziale di pasticceria in Italia e all’estero, poi ha iniziato ad interessarsi di cioccolato e ha partecipato a corsi tenuti da Carola che, grazie alla sua formazione acquisita fra i cioccolatieri belgi, lavorava come testimonial di Callebaut già col titolo di prima ambasciatrice del cioccolato in Italia.

Dall’interesse per il cioccolato è stato abbastanza facile per lui passare a quello affettivo per la docente Carola; il fatto si è concretizzato in un corso per realizzare confetture in Spagna al quale entrambi hanno partecipato come discenti.

Da qui è nato il forte sodalizio familiare, con il matrimonio nel 2012 e il lavoro che ha portato Carola a entrare nel laboratorio di Massimo sviluppando insieme, con le loro importanti professionalità, la lavorazione manuale del cacao. La loro bambina ha imparato subito ad apprezzare i sentori e i gusti dei migliori cioccolati e si propone come una credibile e interessata consulente.

 

Alcune produzioni

 

Nel laboratorio di Faenza studiano i cacao, le tostature, le masse, le creazioni e, vivendo in una città dalla vocazione artistica, non sono mancati i corsi di ceramica utili per realizzare matrici con le resine per completare l’eleganza delle loro elaborazioni.

 

Attestato di Cioccolato di Eccellenza

 

Il piccolo e raffinato “negozio bomboniera” nel centro della cittadina romagnola espone le produzioni di cioccolateria e dolciarie, ma sono evidenziati anche i riconoscimenti che Compagnia del Cioccolato ha conferito negli ultimi anni alla ormai celebre coppia. Infatti dal 2017 al 2022 sono stati finalisti (cioccolati di Eccellenza) nel premio Tavoletta d’Oro ben otto volte con:

  • il Cioccolato Fondente origine Experience 7.3
  • la Crema spalmabile Bramosia Classica
  • la Pralina al Marzapane, Arance e Fave
  • la Pralina alla Mandorla Pralinata
  • la Pralina alle Arachidi salate, quest’ultima ha ottenuto il massimo riconoscimento, la Tavoletta d'Oro, da vincitrice di categoria nel 2020.

 

con Gilberto Mora

 

Ora sono incuriosito e in attesa di provare la loro interpretazione della decantata Torta Sacher fatta con il pandispagna scuro, ma dovrò attendere l’inizio di ottobre quando, in occasione dell’Open Day 2022 di Compagnia del Cioccolato che si svolgerà proprio a Faenza, si riuniranno il consiglio nazionale con i soci per la programmazione delle future attività.

di Stefano Bugamelli, giornalista e chocolate taster

30 giugno 2022

30 marzo 2022

Comunicato stampa finale del Premio Tavoletta d'Oro 2022 e del 20° anniversario

E’ un anno importante questo per il premio Tavoletta d’Oro di Compagnia del Cioccolato, è la ventesima edizione dove si incoronano i migliori cioccolati italiani.

23 marzo 2022

Finalisti Premio “Tavoletta d’Oro” 2022

I vincitori di ogni singola categoria sono proclamati il 27 marzo a TASTE, Firenze.

27 dicembre 2021

Fratelli Gardini Cioccolato d’Autore

I cioccolatieri fratelli Gardini riconosciuti ambasciatori dei prodotti dell'Emilia Romagna

26 settembre 2022

Cioccolato con nocciole… o arachidi? Un inedito storico

Scopri con noi la vera origine del felice matrimonio tra cioccolato e semi oleosi